Un caffè e poi in sella: veloci più del vento

8978

Il caffè non fa bene solo all’umore, ma aiuta anche a vincere una gara… in bicicletta. Come riporta il magazine statunitense Helthline.com, un nuovo studio rivelerebbe che ci siano connessioni positive fra assunzione di caffè e prestazioni atletiche, ciclismo in particolare. Gli studiosi ritengono che le migliori performance sportive siano da attribuirsi alla caffeina, ma non è escluso che possano contribuire anche altri antiossidanti contenuti nel caffè. Ovviamente, sono necessari ulteriori approfondimenti per avere risposte certe, ma i primi risultati sono incoraggianti. Quest’ultima ricerca ha coinvolto 38 persone, metà uomini e metà donne, e ha esaminato come il consumo di un caffè subito prima di una gara ciclistica di 5 chilometri abbia influito sulle prestazioni. I partecipanti, che non dovevano assumere caffeina nelle 12 ore precedenti alla corsa, sono stati divisi in tre gruppi: a uno è stato offerto un caffè, a un altro un placebo e al terzo niente. Morale: le persone che avevano bevuto il caffè “vero”, sia uomini sia donne, hanno ottenuto prestazioni migliori.

Caffeina e polifenoli per prestazioni al top
“La caffeina è un valido aiuto ergogenico (capace di migliorare le prestazioni fisiche, ndr) e se ne stanno studiano sempre più forme di assunzione”  ha scritto l’autore dello studio Dr. Neil Clarke, professore associato della School of Life Sciences della Coventry University, nel Regno Unito. Clarke ha inoltre affermato che è possibile che anche altri componenti del caffè abbiano un effetto benefico sulle prestazioni: “Non è escluso che le proprietà antiossidanti dei polifenoli presenti nel caffè possano influenzare le performance fisiche”.