Trenitalia, caffè sì, plastica no

12162

Caffè senza rimorsi sulle Frecce (ma anche nei FrecciaLounge e nei Frecciaclub presenti nelle stazioni) grazie al nuovo piano green lanciato da FS Italiane con Trenitalia, che prevede una drastica riduzione della plastica monouso. In un anno saranno eliminate 15,2 milioni di bottiglie, 12 milioni di bicchieri e 3,8 milioni di palettine per il caffè, tutti prodotti in plastica. Le bottiglie sono sostituite da bottiglie in vetro o da lattine, facilmente riciclabili. Sono di carta, invece, i bicchieri e in legno le palette per il caffè.

Meno 300 tonnellate di plastica
In un anno, secondo quanto dichiarato da Gianfranco Battisti, amministratore delegato e direttore generale del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, si risparmieranno 300 tonnellate di plastica. Il tutto, ovviamente, senza dover rinunciare al piacere di una bibita, o ancora peggio, a quello di un buon caffè. Il nuovo piano è solo l’ultimo atto di un percorso virtuoso iniziato 10 anni fa, con il miglioramento di infrastrutture che ha portato al risparmi di 20 milioni di tonnellate di CO2. La strada è ancora lunga ma il traguardo è già fissato: ridurre progressivamente le emissioni di CO2 per diventare carbon neutral entro il 2050.