Segreti per mantenere il caffè caldo (senza metterlo sul fuoco)

23761

per gli amanti del caffè, la bevanda che si raffredda è un vero colpo al cuore. Come si può fare, quindi, per mantenerla a temperatura il più a lungo possibile, anche se ci si trova in ufficio senza fornello? Le soluzioni ci sono, e anche molte facili da attuare. Innanzitutto, è comodissimo il microonde, ormai presente in tanti posti di lavoro, così come è utile conservare il caffè in un termos di buona qualità.

Le alternative “della nonna”
Se non si ha un forno a microonde a disposizione, bisogna mettere in campo rimedi più creativi. Ad esempio, si può usare allo scopo uno scaldacandele, esattamente quelli che servono per le candele o le essenze profumate. Ancora meglio, e senza il pericolo di scottarsi, è avvolgere la tazza con una sciarpa di lana, la manica di un maglione o un tessuto spesso: il contenuto si manterrà caldo per moltissimo tempo! Se siete bravi con ferri o uncinetto, esistono in rete diversi modelli di “golfini” per tazza da copiare: avrete così un pezzo unico davvero originale e utilissimo per evitare la dispersione di calore.

Le tecniche più moderne
Sempre online, si possono acquistare un comodo scalda tazza – si tratta di un supporto che si collega con una presa Usb al computer – che farà sì che il caffè rimanga sempre alla giusta temperatura, così come le tazze da viaggio dotate di coperchio. Si tratta di contenitori temici che mantengono caldo – o freddo, a seconda delle necessità – il loro contenuto. In questo modo, addio per sempre al caffè “tiepido”!