Roma, il caffè diventerà più amaro: i rincari di settembre

6883

Il caffè a Roma sarà più caro. Ogni giorno nei bar della capitale si preparano tra i 5 e i 6 milioni di tazzine, pari al 30% del fatturato dei pubblici esercizi. E a settembre il prezzo sarà maggiore, come ha anticipato l’edizione locale del Corriere della Sera. L’aumento viene dopo molti anni di fermo, nonostante nel corso degli ultimi 10 anni il caffè sia in realtà aumentato di 12 centesimi. Impossibile, insomma, restare entro l’euro, visto tra l’altro che si tratta di un prodotto di consumo mondiale che si deve importare e che fa i conti con una sua borsa.

Gli altri aumenti
Il caffè non sarà però il solo prodotto a diventare più caro a settembre. Sempre nei bar, a Roma si annuncia anche il cosiddetto caro-cornetto, mentre inciderà sulla spese delle famiglie l’aumento all’ingrosso del grano, che farà lievitare il prezzo del pane e della pasta.