Quanto caffè per non bere troppo caffè?

20701

Negli ultimi tempi la scienza sta dedicando sempre più attenzione al caffè, che è oggetto di diversi studi anche per le sue molte proprietà benefiche. E qui la domanda: quando il caffè è troppo? E quindi smette di fare bene?

La risposta arriva dall’Australia
Tra e pro e contro, una nuova ricerca dell’Università del Sud Australia rivela che bere sei o più caffè al giorno potrebbe essere controproducente per la salute. Un eccesso di caffeina (non solo quella contenuta nel caffè, ma anche in molte bibite e alcuni alimenti) può infatti aumentare il rischio di incorrere in malattie cardiache. Indagando sull’associazione tra consumo di caffè a lungo termine e malattie cardiovascolari, i ricercatori dell’Unsa Dr Ang Zhou e la professoressa Elina Hyppönen dell’Australian Centre for Precision Health affermano che la loro ricerca dà indicazioni precise e che non andrebbero superate: rimanere a meno di sei caffè. 

Fermiamoci a sei
“Il caffè è lo stimolante più comunemente consumato al mondo – ci sveglia, aumenta la nostra energia e ci aiuta a concentrarci, ma le persone chiedono sempre ‘Quanta caffeina è troppo?'” spiega il professor Hyppönen. “Per mantenere un cuore in perfetta salute e una pressione sanguigna corretta, bisognerebbe limitare il consumo di caffè a meno di sei tazze al giorno. Poi, in base ai nostri dati, si supera il punto critico in cui la caffeina inizia a influenzare in negativo la possibilità di sviluppare patologie cardiovascolari”. Lo studio è davvero imponente e quindi rappresentativo: si tratta di 347.077 partecipanti di 37-73 anni.

.