Qual è il momento migliore per un caffè?

2313

Per molti di noi ogni momento è quello giusto per concedersi una tazza di caffè, magari come occasione per fare due chiacchiere con un amico o un collega. Però  sappiamo anche che per alcun soggetti particolarmente sensibili alla caffeina prendersi un espresso nel tardo pomeriggio potrebbe essere un ostacolo al buon sonno notturno. Anche se la risposta “universale” alla domanda “a che ora prendo un caffè?” non c’è, la scienza ci fornisce però alcune indicazioni. In base a studi condotti da ricercatori di  neuroscienze e di crono-farmacologia (si tratta dello disciplina che mette in relazione l’orologio biologico di ogni persona con l’assunzione di farmaci o di sostanze psicoattive), l’ora perfetta per il primo caffè si colloca tra le 9.30 e le 11.30 del mattino. 

“Poi si può fare il bis
tra le 13.30 e le 17.30”

Le ragioni dell’orario

Gli scienziati hanno anche spiegato il perché di questo orario mattutino. Sarebbe infatti opportuno non consumare il primo caffè appena svegli, ma aspettare un’ora e mezzo-due ore prima di concederselo. Mantenendo questo timing, infatti, le sostanze del caffè e il nostro orologio biologico funzionerebbero al meglio insieme, senza alcuna controindicazione. Anzi, saremmo pieni di energia e carica.