Plumcake alla panna e caffè, la ricetta a tutto gusto (anche per chi è allergico alle uova)

11412

Ci vogliono muscoli (se non avete la planetaria) e pazienza per realizzare questa ricetta leggera e originale, che prevede ben due momenti di lievitazione. L’ideale per quando le giornate si accorciano e la voglia di passare tempo in cucina aumenta. Il risultato è un dolce molto delicato, che si conserva bene (purché ben riparato) per 2 -3 giorni.

Ingredienti

  • 350 g farina tipo 0
  • 150 g di panna fresca
  • 60 g di zucchero semolato
  • 1 tazzina di caffè allungato con acqua (fino ad ottenere 100 g di liquido)
  • 1 cucchiaio di olio di semi di girasole
  • un pizzico di sale
  • 12 g di lievito di birra fresco

Preparazione

  • Allungare il caffè con l’acqua e sciogliere il lievito.
  • Aggiungere lo zucchero e mescolare, unendo metà della farina.
  • Lavorare il composto con una frusta (ancora meglio con la planetaria)  aggiungendo la panna e la farina restante, un po’ alla volta. Unire quindi l’olio, il sale e continuare a impastare, fino a quando il composto non risulta liscio ed elastico.
  • Lavorare il composto con le mani in modo da ottenere una palla, da trasferire in una ciotola e coprire con una pellicola trasparente. Il composto deve lievitare fino a raggiungere il doppio del volume iniziale. A seconda della temperatura ambiente, può essere necessario aspettare 1-2 ore.
  • Lavorare nuovamente l’impasto per qualche minuto e trasferirlo nello stampo del plumcake, precedentemente imburrato o rivestito con carta forno. Spennellare la superficie con un po’ di olio di semi, coprire con pellicola e lasciar lievitare fino a quando il composto non avrà raggiunto il bordo dello stampo. Per accorciare i tempi, si può mettere lo stampo in forno, con la sola luce accesa.
  • Cuocere in forno statico preriscaldato a 170°C per circa 40 minuti. Attenzione alla prova stecchino: il forno non va aperto per i primi 30 minuti. Solo dopo si potrà verificare la cottura.
  • Ultimata la cottura, lasciar intiepidire, togliere dallo stampo e far raffreddare. Il dolce va tagliato solo quando è a temperatura ambiente.