Più caffè, meno grasso sulla pancia: la nuova “equazione” per le donne

17786

Le donne che bevono caffè tendono ad avere una minor percentuale di grasso sulla pancia. Lo sostiene lo studio pubblicato sul Journal of Nutrition realizzato analizzando i dati del National Heath and Nutrition Examination Survey del Centers for Disease Control and Prevention statunitense. La ricerca ha confrontato i dati di tre gruppi di donne di età compresa tra i 20 e i 44 anni: chi non beve caffè, chi ne beve 2 o 3 tazze al giorno e chi ne beve 4. I risultati evidenziano che le donne del secondo gruppo presentano livelli di grasso addominale più bassi del 3,4% rispetto a quelle che non bevono caffè. E la percentuale di grasso addominale è addirittura inferiore del 4,1% nelle donne che assumono 4 tazze al giorno.

Le ragioni di questo processo
In che modo il caffè incide sull’accumulo adiposo nella zona della pancia? Secondo gli studiosi, in parte per il contenuto di caffeina, e in parte per la presenza nella bevanda di composti bioattivi in grado di contrastare l’accumulo di grasso. E proprio in questo senso si muoveranno gli studi futuri, alla ricerca delle sostanze strategiche da utilizzare in terapie volte proprio a ridurre le adiposità. Da notare, infine, che la variazione del grasso addominale in relazione al consumo di caffè è molto meno significativa negli uomini. Infatti, gli uomini tra i 20 e i 44 anni che bevevano 2 o 3 tazze di caffè al giorno mostravano di avere l’1,3% in meno di grassi totali e l’1,8% di grasso addominale rispetto agli uomini che non bevevano caffè.

“Grazie al contenuto di caffeina, e in parte per la presenza di composti bioattivi, il caffe’ è in grado di contrastare l’accumulo di grasso”