Odore di umido? Ecco come profumare l’ambiente con il caffè

17974

 Il tempo di queste giornate non aiuta: pioggia, neve, nebbia lasciano sui nostri abiti una “patina” di umidità difficile da eliminare. E anche le nostre case, poco arieggiate proprio per i rigori del clima, non contribuiscono a far asciugare al meglio gli indumenti. Il risultato? Un leggero odore di umido difficile da eliminare dall’armadio dei cappotti, dalle scarpiere e in generale dalla nostra abitazione. Certo, ci sono diversi prodotti chimici capaci di cancellare – o nascondere – i cattivi odori, ma esistono anche dei rimedi tutti naturali per far sì che il nostro ambiente sia sempre profumato. Uno dei “trucchi della nonna” per annientare il sentore di muffa o di chiuso è rappresentato proprio dal caffè.

Metti un chicco di caffè
Grazie al suo aroma, il caffè è un deodorante naturale davvero efficace. Per far sì che sprigioni tutti i suoi poteri, è sufficiente mettere una ciotola con dei chicchi di caffè nell’ambiente che vogliamo profumare: sgabuzzini, armadi, ripostigli, ma anche cassetti e vani …  il cattivo odore sparirà. Se invece si preferisce utilizzare il caffè macinato, basta riempire dei sacchettini di stoffa, esattamente come si fa con quelli di lavanda. Per ripostigli e cassetti si tratta di un rimedio efficacissimo, e la nostra casa saprà di “buono”!