Nasce la Slow Food Coffee Coalition

21674

 Nasce la Slow Food Coffee Coalition, iniziativa  voluta da Slow Food in collaborazione con il gruppo Lavazza, che dagli anni ’90 collabora con l’associazione della chiocciola. All’interno di questa rete aperta, nelle intenzioni dei promotori, saranno riuniti tutti gli attori della filiera del caffè, dai produttori ai torrefattori, dai distributori ai consumatori, uniti dall’amore per l’espresso e accomunati dall’idea di un caffè buono ed equo solidale per tutti. Un nuovo modello di relazione, ispirato ai valori della cooperazione, che naturalmente tiene conto dell’evoluzione dei paradigmi di produzione dei consumi, lanciato a Torino in occasione della Giornata Mondiale della Terra 2021. Obiettivo dell’iniziativa è creare nuove connessioni e migliorare il rapporto tra agricoltori e consumatori, rafforzare il primo anello della catena – il più debole – nonché promuovere l’identità e la conoscenza del caffè fra coloro che lo scelgono ogni giorno.

Un esempio concreto di transizione ecologica
“Questa coalizione è la vera risposta alla crisi che stiamo vivendo e che chiede a gran voce un cambio di passo”, commenta Carlo Petrini, presidente di Slow Food, come riporta Italpress. “E’ un esempio concreto di transizione ecologica e come tale ha bisogno del coinvolgimento consapevole di chi lo deve interiorizzare e realizzare, da chi cura il seme del caffè a chi lo assapora nella tazzina. C’è bisogno di passare da una società basata sulla competitività a una basata sulla collaborazione, e questa filiera che dialoga a tutti i livelli potrà rappresentarla alla perfezione. Perchè avvenga una reale transizione ecologica è necessario creare consapevolezza e generare sapere condiviso all’interno di questa comunità. Per questo è fondamentale prepararci ad affrontare le sfide future con strumenti come le alleanze, le unioni e la collaborazione” conclude Petrini.