Metti un poco di zinco nel caffè

16600

Le ricerche in ambito medico sembrano essere abbastanza d’accordo nel sostenere che lo stress ossidativo sia tra i principali colpevoli dell’invecchiamento. L’ultimo studio, in ordine di tempo, è stato condotto da un team di ricercatori della Friedrich-Alexander-Universität Erlangen-Nürnberg insieme degli studiosi statunitensi: ebbene, la squadra di “cervelloni” ha  scoperto che lo zinco può attivare una molecola organica, contribuendo a proteggere il corpo dallo stress ossidativo.

Zinco, cosa è?
Lo zinco è un minerale necessario per restare in salute. I ricercatori hanno riscontrato che lo zinco può proteggere dal superossido responsabile dello stress ossidativo se assunto insieme a un componente presente in prodotti alimentari come vino, caffè, tè e cioccolata. Il componente di cui parlano gli scienziati è l’idrochinone, presente nei polifenoli, Lo zinco attiva l’idrochinone, producendo una protezione naturale contro il superossido, contribuendo a rallentare i processi di invecchiamento, ma anche a proteggere da diverse malattie, come infiammazioni e disturbi neurodegenerativi. L’idrochinone, combinato con lo zinco, moltiplica suoi superpoteri.

“E lo zinco, rispetto ad altri metalli, non ha effetti tossici.”

“È possibile che vino, caffè, tè o cioccolata in futuro possano diventare disponibili con zinco aggiunto. Tuttavia, qualsiasi contenuto di alcol distruggerebbe gli effetti positivi di questa combinazione” ha dichiarato il team di scienziati.