Mal di testa, un aiuto dal caffè

22467

L’emicrania è un disturbo fastidiosissimo, spesso quasi invalidante, che colpisce soprattutto le donne. A dirlo sono gli esperti della Sin – Società di Neurologia, che riferiscono che le signore sono più soggette al mal di testa rispetto agli uomini. Non solo: secondo le ricerche il 60-70% delle pazienti soffre di attacchi correlati al ciclo ormonale. La buona notizia, però, è che in questi casi i disagi si attenuano con l’arrivo della menopausa. Nel frattempo, è possibile aiutarsi con l’alimentazione e uno stile di vita sano. Tra i rimedi naturali che possono allentare la morsa dell’emicrania c’è proprio l’assunzione moderata di caffè.

Non più di 4 tazze
Un nuovo studio dell’Università di Cincinnati spiega che la nera bevanda potrebbe avere un effetto positivo nel contrastare il mal di testa. Dice la ricerca, ripresa da Io Donna: “L’analisi dei dati presenti in letteratura consentirebbe di evidenziare che gli effetti indotti sul cervello dalla caffeina, assunta in moderate quantità (da un minimo di 200 milligrammi fino a 400), anche in soggetti emicranici, non solo non peggiorano le crisi o il numero di attacchi ma possono contribuire a migliorare alcuni stati associati al mal di testa, come ad esempio favorire il controllo dell’umore e ridurre la depressione”. Quindi, fino a 4 tazze di caffè al giorno sono concesse non solo come piacere, ma anche come toccasana. Consumarne di più potrebbe avere l’effetto opposto.