Londra, nelle caffetterie arriva la tazza da usare 132 volte prima di gettarla

6910

In Italia siamo abituati alla tazzina in ceramica o in vetro per il nostro amato caffè del buongiorno. Ma in gran parte del mondo il caffè viene servito e consumato in tazze monouso, compresi i “bicchieroni” delle catena di caffetteria che, peraltro, hanno aperto anche nello stivale.

“Complessivamente, si tratta di circa 600 miliardi di tazze da caffè che vengono gettate nella spazzatura ogni anno, con poche probabilità di riciclo.

Un’autentica “bomba” in termini di sostenibilità ambientale.

Restituire per riciclare
Proprio partendo da questo pensiero – cosa posso fare per il pianeta? – l’architetta Safia Qureshi ha dato forma e vita a un’idea geniale: bicchieri di plastica riutilizzabile centinaia di volte, che vengono raccolti in contenitori di design. Il progetto di Qureshi si chiama CupClub, e crea bicchieri di uno speciale materiale dalla lunga vita, riciclabile. Ogni tazza può essere utilizzata 132 volte prima di essere riciclata. Per tutta Londra, poi, ci sono diversi punti di raccolta delle tazze usate. Ogni giorno CupClub raccoglie queste tazze dai bidoni, le igienizza utilizzando lavastoviglie industriali a basso consumo di acqua, quindi le ridistribuisce nei bar. Oltre a evitare una montagna di questi bicchieri nelle discariche, l’azienda ha calcolato che il sistema produce la metà di emissioni di gas serra rispetto a una tazza usa e getta “classica”

Foto: www.facebook.com/CupClub/