La tazzina? Con Lavazza si può mangiare

9583

Una “buona tazza di caffè”, ovvero un buon caffè, ricco, profumato, intenso. L’espressione ha adesso anche un nuovo significato, quello di tazza buona da mangiare. Sì, perché Lavazza ha finanziato il designer venezuelano Enrique Luis Sardi e lui ha creato la tazzina di caffè che si può mangiare. E adesso, dopo aver sperimentato una serie di fornitori, Lavazza sta sviluppando il progetto in partnership con la società bulgara Cupffee.

Una cialda croccante ed ecologica
L’invenzione, attualmente in fase di certificazione, si chiama Cookie Cup (tazza di biscotto) ed è fatta di cialda ricoperta all’interno da uno zucchero speciale che ha due funzioni: isolare e dolcificare la bevanda. Buona per il palato (la cialda non è molto diversa da quella dei coni di miglior qualità, i più compatti) la Cookie Cup è anche buona per l’ambiente, perché consente di ridurre l’utilizzo di tazze usa e getta e ridurre quindi le emissioni di anidride carbonica.