La prima macchina per l’espresso? Italiana, of course

16628

E’alta un metro, ha la forma di una campana, è in rame e bronzo e può dare da una a 10 tazze di caffè ogni due minuti. Nel numero del 24 luglio 1884 della Gazzetta Piemontese, si descrive così la prima macchina per il caffè espresso.

Nata in Piemonte
A inventarla è stato l’imprenditore piemontese Angelo Moriondo, che voleva così (era proprietario di un hotel e di un bar) rendere più veloce la produzione della bevanda. Esposta all’Expo Generale di Torino di quell’anno l’invenzione ebbe subito grande successo, anche per il “caffè concentrato e saporitissimo” che riusciva a preparare.