International Coffee Day, una petizione per un caffè veramente buono

7830

Cresce il successo del caffè nel mondo, con circa 3 miliardi di tazze bevute ogni giorno nel mondo. Il consumo e la produzione aumentano, ma purtroppo peggiorano le condizioni di vita dei coltivatori, soprattutto dei piccoli. A causa dell’incremento dei raccolti, negli ultimi due anni si è verificato un surplus sul mercato, che ovviamente determina una diminuzione dei prezzi. Per l’esattezza, il prezzo pagato agli agricoltori è il più basso degli ultimi 15 anni, mentre sono aumentati i costi legati alla produzione, dai fertilizzanti alla terra. In base a una ricerca indipendente, pare che per ogni tazzina di caffè i produttori ricevano solo 1 centesimo, prezzo assolutamente non in grado di garantire una vita dignitosa.

Obiettivo un milione di firme
In occasione dell’International Coffee Day, che si celebra l’1 ottobre, l’ICO (Organizzazione Internazionale del Caffè) lancia così la petizione #coffeepledge, sostenuta anche da change.org. Scopo dell’iniziativa è quello di sensibilizzare la comunità internazionale, i governi, le banche, le Nazioni Unite e l’industria del caffè in generale a promuovere il diritto dei coltivatori del caffè a ottenere un giusto guadagno. Per farlo, bisogna raccogliere almeno 1 milione di firme entro l’1ottobre.