Cuore e caffè vanno d’amore e d’accordo

1628

Nel corso degli anni abbiamo sentito un po’ di tutto: il caffè fa male al cuore, quindi niente espresso; contrordine, il caffè fa bene, via libera alla tazzina. La verità, come spesso succede, è un compromesso: una recente ricerca, pubblicata sulla rivista “Heart” e condotta da scienziati coreani e americani, afferma che il caffè – nelle giuste dosi – contribuisce alla salute delle arterie.   

Uno studio che ha coinvolto 25 mila persone

L’indagine ha monitorato 25 mila persone di entrambi i sessi dal 2011 al 2013, valutando in particolare gli accumuli di calcio nelle arterie. Questi i risultati: gli individui che bevevano dalle 3 alle 5 tazzine al giorno di caffè avevano un valore di calcio dello 0,59, quelli che ne  consumavano da 1 a 3 tazzine dello 0,66 e coloro che non ne bevevano affatto dello 0,77.

“Insomma, il caffè libererebbe le coronarie.”

Coronarie più sane

Anche se la spiegazione scientifica della correlazione fra consumo (moderato) di caffè e arterie libere ancora non c’è, i risultati sembrano dimostrare che assumere caffè nelle giuste dosi (non più di due-tre al giorno) possa giovare alle coronarie.