Il cappuccino? Lo voglio secco

17417

Ognuno ha i suoi gusti, si sa. La cosa vale per il caffè, ovviamente, ma anche per tutti i “derivati”, a iniziare dal cappuccino. Bevanda adorata dagli stranieri, che spesso lo chiedono a fine pasto, il cappuccino nelle varianti più comuni è chiaro, scuro, bollente, tiepido. E, adesso, anche secco. No, non immaginatelo in versione liofilizzata in bustina, per un consumo a 4.000 di altitudine o su una canoa in mezzo al mare.

Solo schiuma, niente latte
Il cappuccino secco è preparato aggiungendo al caffè solo la schiuma. Viene servito nella tazza grande, ovviamente, ed è un vero trionfo di morbidezza, all’insegna del contrasto: il nero del caffè, senza compromessi, con il bianco del latte, trasformato in nuvola. Non tutti lo sanno preparare, però, perché richiede un latte molto montato.
Per chi ama gli estremi e per chi adora la schiuma, ma non impazzisce per il sapore del latte.