Il caffè? Un aiuto per combattere il tumore

13753

 Secondo uno studio pubblicato sul JAMA Oncology, chi beve due tazze di caffè al giorno ha più probabilità di guarire dal tumore del colon-retto. Gli scienziati che hanno condotto lo studio hanno osservato 1.171 persone affette da questa patologia, peraltro molto comune. Nel nostro Paese, infatti, il tumore del colon-retto è al terzo posto nella popolazione maschile e al secondo in quella femminile. E solo nel 2019, sono stati diagnosticati 49.000 nuovi casi. In base alle osservazioni condotte dai ricercatori del Dana-Farber Institute, il consumo di un paio di tazzine al giorno è associato a una maggiore probabilità di sopravvivenza. Inoltre, l’assunzione regolare di questa bevanda (anche nella versione senza caffeina) riduce le possibilità che la malattia peggiori rapidamente.

Di più è meglio
Le buone notizie non sono finite: gli effetti dell’assunzione di caffè sono ancor più positivi in chi ne consuma una quantità maggiore, cioè più di 4 tazzine al giorno. Da cosa dipende questo risultato così benefico? Al momento la risposta degli studiosi è incerta, perché non si sa con esattezza a quali tra le tante sostanze antiossidanti e antinfiammatorie contenute nel caffè imputare l’effetto di contrasto esercitato nei confronti del tumore. Però, via libera a un buon espresso!