Il caffè “all’italiana”? Pubblicato il primo studio che ne conferma gli effetti benefici

14812

 Buone notizie per i tantissimi amanti del classico espresso. Bere 3-4 tazzine di caffè “all’italiana” al giorno fa bene. Quest’abitudine semplice e piacevole, infatti, sembra essere correlata con minori rischi di morte per malattia cardiovascolare, come dimostra uno studio recentemente pubblicato su The Journal of Nutrition e realizzato dall’istituto di ricerca Neuromed, nella località molisana di Pozzilli. Ma cosa vuol dire “all’italiana”? In sostanza, il riferimento è al caffè espresso, preparato in casa o gustato al bar, e a quello fatto con la moka. Come fanno notare gli autori dello studio, questa specifica è importante, perché la ricerca appena pubblicata è tra le pochissime condotte su popolazione mediterranea, che salvo eccezioni non beve caffè filtrato.

Bevi che ti passa
Lo studio è stato eseguito su oltre 20.000 partecipanti al progetto Moli-sani, il grande studio epidemiologico che segue dal 2005 25.000 abitanti della regione. Lo studio sul consumo di caffè, realizzato monitorando le abitudini alimentari e le condizioni di salute ha messo in correlazione l’abitudine della tazzina con un minor rischio di morte. Anche per chi segue la già salutare dieta mediterranea, insomma, il caffè costituisce un ulteriore, prezioso aiuto.