Fegato sano con 3-4 tazzine di caffè al giorno

15933

 Il caffè fa bene al fegato. In sé e per sé, la notizia non è una novità, visti i tanti studi già pubblicati e dedicati ai benefici effetti delle bevanda su quest’organo così importante per la digestione e la depurazione dell’organismo. Da poco, però, sono stati resi noti i risultati di un team di ricercatori guidato da Oliver Kennedy, dell’Università di Southampton, che ha analizzato i dati ricavati dalla Uk Biobank su un campione molto significativo: 494.585 persone che sono state seguite per circa 11 anni.

Salute formato… espresso
In base ai risultati, chi beve caffè avrebbe il 21% di possibilità in meno di sviluppare una malattia cronica al fegato, oltre ad avere un rischio di morte ridotto del 49% qualora abbia già sviluppato una epatopatia cronica. Tra queste l’insufficienza epatica cronica: uno dei problemi di salute più ricorrenti nel mondo. Secondo il British Liver Trust, la malattia è la terza causa di morte prematura nel Regno Unito. In base agli studi condotti, gli studiosi hanno constatato che l’entità dell’effetto aumenta con la quantità di caffè consumata. Si possono bere fino a 3-4 tazze al giorno, dopodiché “ulteriori aumenti del consumo non hanno fornito alcun beneficio aggiuntivo”.