Fa freddo? Scaldiamoci con un punch al caffè

10718

Pioggia, vento, temperature basse e in diverse zone d’Italia c’è già la neve. Insomma, ci sono le condizioni climatiche perfette per prepararsi un Hot Punch, un ottimo beverone caldo, profumato, alcolico e corroborante. Come ricorda il quotidiano La Repubblica, il più famoso dei punch caldi caldi è sicuramente l’Irish Coffee, bevanda che ha visto la luce negli anni Quaranta. E’ anche uno dei drink caldi più facili da fare, perché non prevede le spezie fra gli ingredienti. Comunque sia, è buonissimo e vale la pena prepararselo per scaldare anima corpo.

Si fa così
La ricetta che vi proponiamo è estratta dal volume Old Fashioned Cocktails di Maria Teresa Di Marco e Walter Bonaventura (Guido Tommasi editore). Per un perfetto Irish coffee servono 45 ml di irish whiskey, 60 ml circa di caffè caldo, 30 ml circa di sciroppo di zucchero, panna da montare. Sistemati tutti gli ingredienti, si inizia preparando un caffè (moka, cialde, capsule non fa differenza, basta che il caffè sia ben caldo) da zuccherare con lo sciroppo. Al caffè va aggiunto il whiskey e, dopo aver mescolato, si versa nel bicchiere (l’ideale è l’iris coffee mug): sulla superficie del liquido va infine messa la panna leggermente montata, che dovrebbe formare un “cucino” di circa un centimetro di altezza. Non è facilissimo, ma con un pizzico di esperienza l’irish coffee sarà sempre più bello, oltre che buono!