Energia e salute con la colazione salata di Marco Bianchi. Col caffè ovviamente

14113

 Sì alla colazione salata e sì al caffè. Parola di Marco Bianchi, lo chef che da anni è anche un vero e proprio ambasciatore della cucina salutare. I menu tradizionali prevedono uova e salsicce, si sa, ma non mancano le possibilità di abbinare lo sfizio di una prima colazione fuori dal solco della tradizione al rispetto dei corretti principi nutrizionali. Un esempio facile e veloce da realizzare – e perfetto anche per gli intolleranti ai latticini e ai vegani – è quello che prevede solo due ingredienti principali e cioè pane e avocado. E caffè, ovviamente, le cui note amare ben si sposano con il sapore e soprattutto con la consistenza burrosa del frutto esotico. Il principio di base è che l’avocado ha caratteristiche nutrizionali non lontane dalla carne. In particolare è ricco di lipidi, come gli insaccati spesso utilizzati a colazione, che però in questo caso sono “buoni”, cioè gli stessi dell’olio di oliva. Ancora, ha potassio, magnesio, zinco, manganese, vitamina B5, B6 e C.

Pane e avocado
L’idea può quindi essere quella di tostare il pane e, nel frattempo, schiacciare con la forchetta una fetta di avocado pari a circa un quarto del frutto, aggiungendo una spruzzata di limone e un pizzico di sale. Et voilà, ecco un panino buono e sano, capace di farci sentire sazi per molto tempo e, con il giusto accompagnamento del caffè, di apportare una buona dose di polifenoli utili a contrastare il processo ossidativo e quindi l’invecchiamento cellulare.