Consumo di caffè, Usa al primo posto, Italia in sesta posizione

2721

Si dice Italia e, in fatto di cibo e bevande, si pensa a spaghetti, pizza e caffè. Eppure nella classifica mondiale del consumo il nostro Paese è solo in sesta posizione. Al primo posto ci sono gli Stati Uniti (1,6 milioni di tonnellate, soprattutto di American Coffee), poi il Brasile (1,2 tonnellate), la Germania (600 mila tonnellate), il Giappone (500 mila tonnellate, con una preferenza per il Kan khoi, il caffè freddo in lattina) e quindi la Francia (400 mila tonnellate).
Sono i dati diffusi in occasione di Venditalia, il salone della distribuzione automatica che si è svolto a Milano a inizio giugno.

La Finlandia guida la classifica
Per quanto riguarda il consumo medio pro capite, la classifica è dominata dai Paesi scandinavi e in particolare dalla Finlandia, con 12 kg all’anno. L’Italia arriva al nono posto con 5,8 kg annui, pari a 2,2 tazzine al giorno a testa in media. Bevono più caffè di noi Paesi “insospettabili”, come l’Olanda  (8,4 kg), la Svizzera (7,9 kg) e il Belgio (6,8).