Caffeina, una protezione contro i tumori della pelle

15829

 La caffeina, oltre a tenerci svegli e attenti, ha anche un preziosismo effetto protettivo contro alcuni tumori. La più famosa sostanza contenuta nel caffè, infatti, aiuterebbe a contrastare la crescita delle cellule di melanoma umano e potrebbe aiutare a ridurre la crescita di cellule responsabili di recidive. Questa la conclusione di uno studio pubblicato sulla rivista Molecules, realizzato dai ricercatori dell’Istituto Superiore di Sanità, in collaborazione con i colleghi di due Irccs (l’Istituto dermatologico italiano di Roma e il Neuromed di Pozzilli) e di due università, quella di Ferrara e quella di Roma Tor Vergata.
“Lo studio è stato focalizzato sull’identificazione dei meccanismi attraverso i quali la caffeina svolge un importante ruolo protettivo contro alcuni tipi di tumori” riporta Ansa, “già descritto in molti lavori in letteratura, ma ancora non completamente caratterizzato a livello molecolare”.

Il segreto contenuto in una proteina
“Utilizzando approcci in vitro abbiamo identificato una proteina che gioca un ruolo fondamentale in questa azione benefica della caffeina, cioè l’enzima tirosinasi che, come è noto, ha una funzione chiave nella sintesi della melanina e che svolgerebbe sia un’azione protettiva contro gli effetti del danno generato dai raggi UV, sia un’importante funzione di immunomodulazione. Infatti la melanina prodotta da cellule di melanoma umano esposte alla caffeina è risultata significativamente aumentata” ha spiegato Francesco Facchiano, coordinatore dello studio.