Caffè, sarà possibile ordinare “il solito” anche al distributore automatico

6445

Lungo, corto, macchiato, dolce o amaro. Sono alcune delle tipologie, le più essenziali, contenute nell’ordinazione “il solito”, al bancone del bar. Ebbene, pare che presto la stessa esperienza si potrà vivere alle macchinette automatiche. Tra intelligenza artificiale, riconoscimento facciale, analisi dei comportamenti online e interazioni con i profili social, le versioni evolute delle vending machine hanno sempre più informazioni su di noi e i nostri gusti. A iniziare dalle caratteristiche del nostro caffè preferito, che ci verrà offerto per primo, non appena “riconosciuti”.
Lo scenario è futuribile ma non troppo, come spiega Il Sole 24 ore. A Hong Kong, infatti, la la catena di tè alle erbe Hung Fook Tong sta lanciando distributori automatici con telecamere che utilizzano una combinazione di intelligenza artificiale e tecnologia di riconoscimento visivo che “studia” i volti dei clienti per capire quale bevanda possano preferire, in base ai loro acquisti passati, età, sesso e anche alla temperatura rilevata nel locale.

Distributori intelligenti
Il mercato dei distributori automatici intelligenti è in piena espansione e secondo le previsioni vedrà una crescita del 17% a livello globale nei prossimi cinque anni. Oltre a proporci il nostro prodotto preferito, le “macchinette smart” renderanno anche possibili i pagamenti senza bisogno di contanti, attraverso un wallet virtuale.