Caffè Meletti, il salotto di Ascoli si rinnova

1590

Nuovo corso del Caffè Meletti di Ascoli Piceno, da più di 100 anni il salotto – rigorosamente arredato in stile liberty – che si affaccia sulla centralissima Piazza del Popolo. Nel suo primo secolo, il locale – elegante e accogliente – ha ospitato un’infinità di personaggi illustri, come Hemingway, Sartre, Vittorio Emanuele III, De Bouvoir, Licini e Guttuso. Pietro Germi vi ha girato scene di “Alfredo Alfredo” con Dustin Hoffman e Stefania Sandrelli, mentre Francesco Maselli vi ha ambientato “I Delfini” con Claudia Cardinale.

Il nuovo corso del caffè
Ora, però, è tempo di innovare. Così la Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno ha affidato il nuovo corso a Valter Di Felice, già national chef executive di Unilever Italia, multinazionale leader nel settore food and beverage.

Ascoli Piceno – Caffè Meletti.

“Il Meletti è uno dei 10 locali storici più importanti d’Italia e ora vuole scalare la leadership nazionale del settore, puntando sul suo brand e sull’innovazione” ha detto Di Felice all’Ansa. “Le novità partono innanzitutto dalla tazzina di caffè; con Lavazza abbiamo scelto Kafa, uno dei caffè più pregiati al mondo, esclusiva monorigine che nasce nell’omonima ragione dell’Etiopia, riconosciuta patrimonio dell’umanità dall’Unesco”. Un 100% Arabica ritenuto il primo caffè della terra, proposto alla 74/a edizione dei Golden Globe a Los Angeles e nei ristoranti dei più rinomati chef al mondo. “Sarà servito nelle nuove tazzine che recano il marchio rinnovato con la storica gabbietta con l’uccellino, simbolo del Meletti” ha spiegato Di Felice. Hi tech anche la macchina per prepararlo: l’ha concepita Giugiaro per Meletti ed è altamente tecnologica. 

www.facebook.com/RistoranteCaffeMeletti/

 

.