Caffè, la felicità in tazza

9714

Il caffè rende più felici. Non solo per il singolo momento di quando lo si beve, soprattutto al mattino, per ritrovare energia e la giusta carica per affrontare la giornata. No, il caffè garantisce un effetto “felicità” che dura nel tempo. A dirlo è un recente studio condotto dal National Institute of Health: in base ai dati raccolti, si è osservato che le persone che consumano almeno 4 tazze di caffè al giorno hanno minori possibilità di sentirsi depressi rispetto a chi non ne beve. La percentuale di minor rischio di depressione per i coffeelover si attesta al 10%, che non è poco.

La riprova della Finlandia
Forse è questa una delle ragioni per cui la Finlandia è sempre ai primi posti della classifica dei paesi più felici al mondo. I finlandesi, infatti, sono in assoluto i maggiori consumatori di caffè a livello globale.