Caffè e salute, cosa cercano i coffeelover in Internet

18879

 Negli ultimi anni è emerso con forza che il consumo moderato di caffè faccia bene alla salute, proteggendo dall’insorgenza di diverse patologie e dando energia all’organismo. Negli scorsi mesi, però, l’interesse nei confronti della tazzina è ulteriormente aumentato, come dimostrano i dati diffusi dall’Isic, l’Istituto per l’informazione scientifica sul caffè, organizzazione non profit, costituita nel 1990, che si occupa dello studio e della divulgazione dei temi relativi a caffè e salute. L’organizzazione ha infatti esaminato le ricerche effettuate on line dai consumatori, scoprendo che le ricerche globali sui “benefici del bere caffè per la salute” sono aumentate del 650% nell’ultimo anno e quelle sui “benefici del caffè nero” del 1.450%. Gli argomenti più ricercati, emersi dallo studio, includono i valori nutrizionali, il contenuto di caffeina e il legame tra caffè e demenza. I temi più caldi dell’anno (da febbraio 2021 a febbraio 2022) sono stati estrapolati estrapolando i dati da diversi strumenti di analisi di Google come Analytics, Search Console, Trends e Keyword Planner.

Gli argomenti più gettonati
Nella top ten degli argomenti maggiormente ricercati si riferiscono al consumo di caffeina, al rapporto fra caffè e nutrizione, a quello fra caffè e disidratazione ma anche fra espresso e metabolismo. Gli utenti hanno domandato a Google pure quale sia il legame fra caffè e sonno e chiesto come la nera bevanda possa proteggere da ipertensione e demenza. Insomma, domande a tutto tondo per esplorare l’affascinante mondo del caffè e i suoi benefici sulla salute. D’altronde, riporta ancora l’Isic, nell’ultimo periodo – compreso quello del lockdown –  il 42% dei bevitori di caffè intervistati ne ha aumentato ulteriormente il consumo, e addirittura il 35% ha affermato di apprezzare di più le pause caffè.