Caffè, dove se ne beve di più? Vince l’Europa del Nord

12313

 Così, a sensazione, verrebbe da rispondere il Brasile, magari l’Italia o gli Stati Uniti, dove in quasi tutte le inquadrature di film e serie tv si scorge una caffetteria. Ebbene, non è così. A livello globale, sono gli europei – e in particolare quelli del Nord – i maggiori consumatori di caffè al mondo. Tanto che nella Top Ten dei 10 paesi dove si beve più caffè, compare solo una nazione extraeuropea, il Canada. Questa singolare classifica è stata pubblicata da WorldAtlas, lo storico sito di geografia, viaggi e demografia, che ha studiato il consumo procapite per caffè nelle varie parti del mondo. Ed ecco cosa risulta…

Sarà per il freddo?
Sui primi tre gradini del podio dei coffeelover del pianeta si piazzano tre paesi del Nord Europa. Al primo posto si colloca saldamente la Finlandia, che registra un consumo annuo pro capite di 12 chili di caffè. I finlandesi, forse anche a causa delle numerose pause previste per contratto di lavoro, sono davvero degli irriducibili della tazza. Seguono – anche se ben staccati – i norvegesi con circa 9,8 chili di caffè a testa e poi gli islandesi, autentici fan del caffè e delle caffetterie con 9 chili a testa. Nella hit arrivano poi i bevitori di Danimarca, Paesi Bassi e Svezia, seguiti da Svizzera, Lussemburgo e Belgio. Al decimo posto, ecco il Canada, unico paese non europeo di questa golosa classifica; già, perché gli States – a sorpresa – sono solo sul 25° gradino della hit. E gli italiani? Si fermano al 13° posto, con un consumo procapite di 5,9 chili di caffè all’anno.