Caffè a casa come al bar? Riscalda la tazzina!

19278

Le moderne macchine per il caffè presenti sempre in maggior numero delle nostre case sono in grado di preparare un caffè buonissimo, intenso, profumato e corposo. Le cialde e le capsule in commercio, se di buona qualità, assicurano infatti risultati eccezionali. Eppure, troppo spesso commettiamo dei piccoli errori che ci fanno perdere un po’ del vero piacere dell’espresso. Colpa delle fretta, sicuramente, ma con qualche accortezza in più il nostro caffè potrebbe essere davvero come quello del bar. C’è infatti un dettaglio che tutti noi tendiamo a trascurare: la temperatura della tazzina. Proprio così: le macchine professionali dei bar hanno infatti degli appositi scaldatazze che non solo servono a sterilizzare il contenitore, ma aiutano a conservare tutto l’aroma del nostro caffè. Una tazzina troppo fredda, infatti, fa immediatamente abbassare la temperatura del caffè, rendendolo la miscela meno profumata e soprattutto facendole perdere alcune preziose componenti. Insomma, per un vero espresso “doc” la tazza dovrebbe essere almeno tiepida.    

Piccola trucchi salva aroma
Anche a casa si può ottenere un risultato del tutto simile a quello del bar, con dei trucchi facili facili. La soluzione più veloce, prima di inserire la cialda o la capsula nella macchina, è quella di passare la tazza sotto un getto di acqua ben calda, per pochi secondi, così che riscaldi leggermente e non abbatta la temperatura del caffè non appena viene erogato. Un altro stratagemma è quello di mettere le tazze nel microonde, con dell’acqua all’interno, per qualche secondo: si scalderanno alla perfezione e renderanno il caffè ancora più buono. Attenzione, però: la tazzina deve essere calda, non bollente da scottare le labbra: una temperatura intorno ai 40-50°C può essere più che sufficiente. Provare per credere!