Alimentazione, sì a caffè e verdure per un sistema immunitario più forte

16485

 Da molto tempo la scienza ha riconosciuto il potere antiossidante e antinfiammatorio sia del caffè sia delle verdure: per questa ragione, i due alimenti sono spesso preziosi per stimolare il sistema immunitario e ridurre il rischio di ammalarsi. E, forse, questa abbinata – insieme a una serie di comportamenti attenti e sani – potrebbe fornire una protezione in più contro il virus Covid-19. Inutile sottolineare che a oggi l’univa, vera forma di protezione che abbiamo a disposizione è il vaccino, però è altrettanto vero che una dieta corretta aiuta, sempre, a stare bene. In ogni caso sono stati appena pubblicati sulla rivista Nutrients i risultati di uno studio americano che suggerisce che bere da due a tre tazze di caffè al giorno possa ridurre del 10% il rischio di positività al test del coronavirus. Assumendo una quantità elevata di vegetali – peraltro le basi di ogni dieta salutare – tale percentuale sale al 12%.
“L’alimentazione ha un impatto significativo sul sistema immunitario” ha dichiarato l’sull’immunità”, ha affermato l’autore senior dello studio, Marilyn Cornelis, professore associato di medicina preventiva presso la Northwestern University Feinberg School of Medicine. “Ed è proprio il sistema immunitario a svolgere ruolo chiave nella suscettibilità e nella risposta di ogni singolo verso le malattie infettive, incluso il Covid-19”.

Dieta meno sana, più rischi
D’altro canto lo studio ha anche rivelato che le persone che consumavano alimenti particolarmente lavorati, come alcune carni, avevano più possibilità di contrarre il virus rispetto a coloro che non le mangiano abitualmente. Ancora, i test hanno rivelato che i bambini allattati al seno hanno più protezione rispetto ai piccoli che non lo sono stati. Insomma, anche se gli studi dovranno essere ancora approfonditi per arrivare a risposte certe, il fatto di mangiare bene – e bere caffè buono – fa certamente bene alla salute.