Api e piante di caffè: la ricetta anti-crisi di una imprenditrice pugliese

14423

 Le api sono amiche del caffè, nel senso che contribuiscono a un raccolto più abbondante e di maggiore qualità. A Campi Salentina, una località in provincia di Lecce, un’apicultrice ha deciso di affiancare alla tradizionale attività che ha per fulcro l’alveare la coltivazione di piante di caffè, che diventa migliore proprio grazie al ruolo degli insetti. Infatti, quando il fiore viene impollinato dalle api si ottengono frutti più grandi, aumentando di conseguenza produttività e qualità.

Idea contro un doppio nemico
L’idea, come riporta Coldiretti Puglia, è di Gabriella Minonne e rappresenta un esempio virtuoso di libera iniziativa in grado di combattere insieme un doppio nemico: la crisi portata dal coronavirus e quella causata dalla Xylella, il batterio veicolato da alcuni tipi di insetti che provoca da anni gravissimi danni alla vegetazione e in particolare all”ulivicoltura. “In un mondo che cambia ad un ritmo continuo, è fondamentale legare l’acquisizione di “competenze” e conoscenze al successo della competitività, dando uno schiaffo alla crisi da Coronavirus e al disastro colposo che ha già causato 1,6 miliardi di euro di danni in Salento”, ha dichiarato il presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia.